Lunedì, 14 Dicembre 2015 13:18

Gringe Revolution

Sei alla ricerca di un cambiamento di look semplice ed efficace, ma sei spaventata all’idea di dover tagliare tanti preziosi centimetri dei tuoi capelli? Allora rasserenati! Puoi riprendere fiato perché per questa stagione invernale, la nuova tendenza capelli non prevede tagli impegnativi o drastici ma solo piccoli cambiamenti che possono però rivoluzionare il look in maniera del tutto inaspettata: è infatti scoppiata la moda del gringe: la frangia separata che incornicia il viso e regala un look disinvolto!

Facile da gestire e utile a nascondere i piccoli difetti del viso, questa nuova tendenza del gringe è una sintesi efficace di una frangia (fringe in inglese) e una lunghezza libera di crescere e quindi “grown out”. Ed è proprio questa combinazione a rendere così irresistibile il gringe: oltre ad incorniciare graziosamente il volto, dando maggiore risalto agli zigomi, questa rivoluzionaria frangia lunga divisa in due ha la particolarità di nascondere i piccoli difettucci del viso come fronte grassa, occhi stanchi o sopracciglia ribelli.

Lanciato da George Northwood, noto hairstylist delle celeb, il gringe rappresenta una sorta di evoluzione nel campo del taglio poiché non segue lunghezze prestabilite, ma varia di volto in volto, in modo da adattarsi perfettamente alla forma del viso e rispettarne i lineamenti.

Come ha fatto il Gringe a trasformarsi un un vero e proprio must-have?

Il gringe appartiene sicuramente ai must per i trend capelli autunno e inverno 2015-16. La caratteristica principale di questo taglio è appunto la facilità di acconciatura e sono tre i punti di forza che lo rendono così irresistibile: non richiede troppe cure, non occorre litigarci in eterno per dargli la giusta forma e non necessita di frequenti accorciamenti come avviene invece per la frangetta regolare.

Quest’anno la frangia lascia quindi il posto al gringe, la frangia lunga e separata che scopre la fronte mettendo in risalto lo sguardo.

Come va portato il gringe?

Sono già moltissime le celebrità e non ad aver fatto del gringe la propria cifra stilistica, sfoggiandolo in tutte le sue varianti. Il gringe, né ciuffo né frangia ma, nel contempo, entrambe le cose, si può portare con riga al centro o più laterale, piatto o più gonfio, liscio o mosso, l’importante è che si adatti ai propri lineamenti e venga lasciato crescere liberamente in modo da conferire maggiore dolcezza al volto e uno stile finto messy al look.